vida loca bussola versilia

Vida Loca Bussola Versilia

La novità dell’Estate Versilia 2019 che dal 1° Giugno fa ballare tutta la costa al ritmo reggaeton, hip hop e R&B.

Info e prenotazioni La Bussola Versilia: al ☎ 347.477.477.2 anche via SMS o WhatsApp.

Vida Loca – la festa reggaeton, hip hop e R&B più bella e divertente d’Italia – torna in Versilia e sceglie la discoteca Bussola per il Sabato sera d’Estate. Appuntamento Sabato 1° Giugno con il primo degli eventi Versilia firmati Vida Loca e Bussola.

Scopri Vida Loca Bussola, il party più scatenato d’Italia, sulla piattaforma creata dal seo copywriter che ha posizionato su Google la Versilia come “Capitale del divertimento“.

Prenota ora la tua serata Vida Loca Bussola Versilia.

vida loca bussola discoteca

Info e prenotazioni Vida Loca Bussola.

DiscotecheVersilia.it è a tua disposizione, scegli la modalità che preferisci:

Prezzi Vida Loca Bussola.

serate vida loca tour

Cos’è “Vida Loca Bussola”?

serate vida loca

Vida Loca Bussola è la rivoluzione musicale che accende la tua Estate in Versilia 2019. Una fiesta, a dir poco coinvolgente, in grado di far ballare i locali più belli e divertenti d’Italia al ritmo di hip hop, r`n`b e reggaeton, dance hall. La musica del momento ti aspetta nel tempio della musica: La Bussola Versilia.

tour 2019 vida loca

La musica Vida Loca Bussolaè un ritmo fatto per muoversi a tempo, saltare e divertirsi. Un suono in grado di far ballare tutto il mondo: da New York all`Asia, il mix di ritmi urban e latini firmato Vida Loca Bussola è easy… ma per niente scontato.

show vida loca

Sul palco e in giro per il locale l’animazione è affidata alle party girl e alle performer, mentre dalla console i dj ed i vocalist fanno di tutto per far capire che durante i party Vida Loca Bussola l`unico protagonista è il pubblico, un pubblico che ha solo voglia di fare l`alba col sorriso sulle labbra: non ci sono superstar del mixer strapagate: ad aiutare a fare `follie` c`è invece una mascotte che salta sul dancefloor.

serate reggaeton vida loca

Sabato 1 Giugno la crew di Vida Loca farà rotta per la Versilia per un party dal ritmo folle, in console una line di deejay hip hop, reggaeton e R&B di prim’ordine:

☆☆ DJ RESIDENT ☆ ☆
♬ Tommy Luciani
☆☆ EMCEE ☆☆
♬ Mc VL

bussola versilia visa loca

Vida Loca Bussola e le altre serate reggaeton in Versilia

ballerine vida locaLe origini del reggaeton rappresentano un ibrido di diversi differenti generi musicali ed influenze derivate da vari paesi caraibici, latino-americani, e dagli Stati Uniti. Il reggaeton tuttavia è fortemente associato a Porto Rico, il paese di provenienza dei maggiori esponenti del genere. Si dice che sia stato il brano dancehall “dem bow” dell’artista giamaicano Shabba Ranks, uscito nel luglio del 1991, a decretare la nascita dei primi pezzi reggaeton, una volta arrivato alle orecchie dei giovani di Porto Rico.

L’origine del Reggaeton cubano è segnata da diversi gruppi di Cuba a partire dal 1999. Lo stile venne ripreso dall’America Latina, in particolare da Porto Rico. La prima band nota per il nuovo stile musicale si chiamava SBS, molto amata tra i giovani cubani perché mostrava un nuovo stile originale, un rap con influenze portoricane mischiato alla musica cubana. Successivamente si costituirono altri gruppi famosi in tutto il paese, come Candiman, che con uno stile assolutamente originale riuscì ad entrare nelle top ten. La musica di Candiman aveva un’influenza giamaicana, vista la sua provenienza dalla zona orientale di Cuba (Santiago di Cuba). Dopo il 2000 molti gruppi come El Medico, Tegno Caribe, Triangolo Oscuro, Máxima Alerta, El Chacal, Los Salvajes (Los 4), Baby Lore e El Insurrecto, Gente de zona, Eddy K riuscirono a farsi strada tra il grande pubblico. Molti di loro hanno acquistato fama mondiale. Questi gruppi mischiano il reggae con la musica delle loro radici cubane, dando vita al tipico sound del reggae cubano. I testi del reggae dell’America Latina sono caratterizzati da parole di discriminazione e disprezzo, elemento abbastanza comune anche nell’Hip Hop. La maggior parte delle band cubane non riprende invece questo stile, interpretando piuttosto nelle loro canzoni temi come la gioia di vivere cubana, l’amore, il ballo e la festa. Questo è anche ciò che il suo pubblico ama e che nei carnevali, nei party e nelle discoteche accompagna la voglia di far festa. I gruppi cubani creano continuamente nuova musica e lavorano incessantemente per avere il riconoscimento tra il pubblico internazionale.

Vida Loca Bussola e le altre serate hip hop in Versilia

animazione vida loca

Secondo l’associazione Zulu Nation la data a cui far risalire la nascita dell’hip hop sarebbe l’11 novembre 1973. DJ Kool Herc, un immigrato giamaicano, era uno dei più popolaridj a New York durante il 1972-1976, e suonava nei block party del Bronx passando velocemente dai dischi reggae e quelli funk, rock e disco, notò che i newyorkesi non amavano particolarmente il reggae. Herc ed altri dj notarono inoltre che chi ballava la loro musica preferiva più le parti con forti percussioni, ed iniziarono ad estendere l’uso del mixer audio e del doppio giradischi. All’interno di un’atmosfera di forte competizione, Herc, i suoi amici ed i suoi “avversari” svilupparono velocemente altre tecniche di mixaggio per mantenere i partecipanti attivi, eccitati.

Come in Jamaica, questi elementi erano accompagnati da dei performer che parlavano mentre suonava la musica; inizialmente furono chiamati MCs (dall’inglese Masters of Ceremonies, maestri di cerimonie) e, più tardi, rapper. I primi rapper si focalizzavano sull’introduzione di sé stessi, del DJ e degli altri addetti ai lavori, ma presto le loro performance si svilupparono fino a comprendere improvvisazioni e semplici beat four-count assieme a piccoli cori. Più tardi gli MC aggiunsero liriche più complesse e spesso umoristiche, comprendenti anche temi a sfondo sessuale. Va ricordato che la musica hip hop è cresciuta stabilmente nella popolarità, ed alla fine degli anni 1990 iniziò a diventare la principale forza artistica che si stava espandendo negli Stati Uniti. Durante i successivi due decenni, l’hip hop è gradualmente entrato nella vita comune statunitense, la transizione usualmente viene considerata conclusa nel 1990, mentre alla fine della decade, la cultura aveva oramai varcato i confini nazionali, per spandersi un po’ per tutto il pianeta.

I 4 principali “elementi” della cultura hip hop sono:

  • lo MCing, anche noto come musica rap, introdotto dagli afroamericani;
  • il DJing, introdotto dai giamaicani;[senza fonte]
  • il writing, ovvero l’arte introdotta dai latinoamericani;[senza fonte]
  • il B-boying (o Breakdance), ovvero il ballo, sviluppato da afroamericani e latinoamericani del Bronx.

Alcuni considerano il beatboxing il quinto elemento dell’hip hop. Altri preferiscono aggiungere tra i principali aspetti l’attivismo politico, la moda tipica, lo slang ed il double dutching (una particolare forma di salto della corda). Molti, infine, seguendo l’insegnamento di Afrika Bambaataa (fondatore della Zulu Nation, movimento presente anche in Italia), preferiscono considerare quinto elemento la knowledge, intesa come conoscenza profonda della cultura e dell’uso saggio di ess

Vida Loca Bussola e le altre serate R&B Versilia

versilia vida loca

Il contemporary R&B nacque con la fine dell’era della disco music, alla fine degli anni Settanta, quando Michael Jackson e Quincy Jones iniziarono ad aggiungere elementi elettronici alla black music dell’epoca per creare una sonorità più flessuosa e adatta alla pista da ballo.[5] Un primo esempio di questo genere è l’album Off the Wall (1979), che secondo Stephen Thomas Erlewine di AllMusic “era un album rivoluzionario, che ha trovato una strada per portare la disco in un nuovo mondo, dove il beat era innegabile, ma non il perno principale – faceva parte di un sontuoso tappeto di ballate calde e archi, di morbido soul e di pop, soft rock, e funk”.[6]

Richard J. Ripani scrisse che Janet Jackson contribuì con il suo album Control (1986) “allo sviluppo del R&B sotto diversi aspetti”, in quanto lei e i produttori, Jimmy Jam e Terry Lewis, “forgiarono un nuovo sound che fonde gli elementi ritmici del funk e della disco con dosi massicce di sintetizzatori, percussioni, effetti sonori, e una sensibilità da musica rap.” Ripani scrisse: “Il successo di Control portò all’aggiunta di alcuni elementi stilistici della musica rap nel corso degli anni immediatamente seguenti, e Janet Jackson avrebbe continuato a essere uno dei portabandiera di questa evoluzione.”[7] Lo stesso anno Teddy Riley iniziò a produrre brani R&B contenenti influenze hip hop. Questa commistione di stile R&B e ritmiche hip hop fu designata new jack swing e fu il marchio di fabbrica di artisti quali Bobby Brown, Keith Sweat, Al B. Sure!, Guy, Jodeci e Bell Biv DeVoe.

Cosa aspetti? Il divertimento ti aspetta con la serata Vida Loca Bussola.