Archivi categoria: Capannina di Franceschi Forte dei Marmi | Ristorante & Discoteca in Versilia

Scopri il programma delle serate discoteca Capannina Forte dei Marmi e prenota al  347.477.477.2 la tua prossima festa a La Capannina di Franceschi.

stefano busà la capannina

Stefano Busà e il Piano Bar della Capannina

Stefano Busà resident a La Capannina di Franceschi.

Must Review in un’intervista esclusiva definesce Stefano Busà l’uomo che ha cambiato il piano bar.

Info e prenotazioni Capannina di Franceschi: ☎ 347.477.477.2 clicca su
WhatsApp chat
per usare WhatsApp oppure invia un SMS.

Da 23 anni, Stefano Busà è protagonista con il suo piano bar a La Capannina di Franceschi, la più antica tra le discoteche Versilia. Un grande classico che non passa mai di moda come le sue canzoni che fanno ballare e divertire centinaia di persone, ogni sera.

I tavoli accanto a lui sono richiestissimi e per aggiudicarseli i clienti sono disposti a spendere budget importanti. Una posizione di privilegio, un privee nel privee da prenotare con la piattaforma ideata dal seocopywriter che ha fatto della Versilia la meta #1 sui motori di ricerca.

Stefano Busà in Capannina.

stefano busà capannina


Intervista esclusiva di Stefano Busà a Virginia Volpi.

Pubblicata su Must Review

Niente da dire. “Al piano bar da Busà” è l’incipit del divertimento assicurato. Un marchio indelebile che da 23 anni trionfa orgoglioso nella nightlife versiliese. Un insieme di musica, sintonia col pubblico e, soprattutto, di attenta osservazione a quello che lo circonda. 

Raccontaci di te: dove sei nato? 

Stefano Busà: “A Pistoia”.

I tuoi genitori cosa facevano? Sei figlio unico? 

Stefano Busà: “Ho una sorella più grande che fa tutt’altro settore. Mio padre, che oggi non c’è più, era un poliziotto e mia madre casalinga”.

Il ricordo più bello della tua infanzia? 

Stefano Busà: “Il primo concerto visto a Rimini a quattordici anni: i Rockets, un gruppo francese che è andato fortissimo tra gli anni ’70 e ’80. Si dipingevano il viso d’argento e suonavano musica elettronica”

Il primo contatto con la musica quando e come è avvenuto? 

Stefano Busà: “E’ successo un po’ per caso. E’ la musica ad essere arrivata da me. Quando avevo dieci anni mia sorella più grande prese un pianoforte per provare. Non era portata, ma io di nascosto andavo e suonavo. Era un po’ gelosa, ma alla fine cambiò totalmente strada, oggi lavora in banca”

Fare musica è sempre stato il tuo sogno oppure vi erano anche altri progetti nel cassetto? 

Stefano Busà: “Da quando la musica è entrata a far parte della mia vita a dieci anni mi interessa solo quella. Ho iniziato a lavorare presto: a quattordici anni ero già in giro con i gruppi e avevo formato il mio primo complesso”. 

Come vi chiamavate? 

“Un nome bruttissimo! Lars66: Luciano, Alessandro, Roberto e Stefano e 66 era la somma dei nostri anni”.

Quando è arrivato il momento del solista? 

Stefano Busà: “Iniziai a fare il solista al pianoforte, ancora senza cantare, negli hotel a Montecatini: il piano bar di ascolto, dalle nove a mezzanotte, apprezzato dagli stranieri che vi alloggiavano. Contemporaneamente avevo amici che facevano piano bar cantato e mi sono detto: perché non provare? Sono andato a lezione di canto e ho scoperto di avere un buon timbro, un’ottima intonazione e nel tempo, studiando, sono molto migliorato. A quel punto mi sono rivolto a delle agenzie di impresari e manager a Firenze, un po’ di gavetta e poi il lavoro: dopo nemmeno sei mesi venni notato e mandato per una stagione sulle Dolomiti. Andai a Moena ad un piano bar di un hotel aperto al pubblico ed riscossi un successo incredibile”.

Ti sei esibito nei migliori locali italiani, passando da Londra, Madrid e Dubai: dove vorresti suonare un giorno?

Stefano Busà: “Mi intriga molto l’estero e in particolare l’America, mi piacerebbe andare a New York o Miami”

L’esibizione che ti è rimasta più nel cuore fino ad ora. 

Stefano Busà: “La prima serata a Londra in una discoteca dal nome ‘Dolce London’. La cosa particolare è stata che la mia performance è cominciata a inizio serata con una festa di italiani residenti a Londra, poi quando hanno aperto la discoteca per tutto il pubblico, la mia performance doveva finire. Il dj aveva già iniziato a fare musica house, ma ad un tratto il manager del locale mi disse: “Devi riniziare a suonare perché il pubblico vuole ballare”. Mi sono ritrovato a far ballare tutti gli inglesi con ‘Maracaibo’. La ciliegina sulla torta è stata quando alle quattro stavo aspettando il taxi fuori dalla discoteca e mi avvicinò il dj: mi chiese la playlist delle canzoni. Ricordo anche quando ho suonato al party di beneficenza del principe Alberto di Monaco all’Isola d’Elba: una serata un po’ “ingessata”, ma molto bella”.

Quando suono una canzone sto già pensando alle quattro successive, perché sto guardando la tipa a dieci metri per capire se è coinvolta o se la tensione sta calando.
Non è semplice, ma se riesci a tenere insieme tutto questo è qualcosa di pazzesco”

Il tuo amore, Versilia: la prima volta che sei venuto qui. 

Stefano Busà: “Da bambino con la mia famiglia venivamo sempre l’estate al mare a Lido di Camaiore che oggi è casa mia. Ci sono molto legato”. 

Come inizia la tua storia alla Capannina? 

Stefano Busà: “Era il 1995 ed ecco com’è andata: qualche anno prima stavo facendo le stagioni sul Lago di Garda, ad un piano bar di un locale il quale gestore era famoso per cacciare via tutti i musicisti dopo dieci minuti. Un impresario disperato mi mandò là chiedendomi il favore di sostituire l’ennesimo mandato a casa. Dopo due giorni richiamai l’impresario dicendogli che il gestore non mi diceva niente e lui, contentissimo, mi disse: “Allora stai andando alla grande!”. Iniziai a lavorare lì per un periodo, dopodiché un altro impresario molto famoso in Versilia, Carmelo Santini, avendo saputo che un toscano non era stato cacciato da Lazise sul Garda, si incuriosì e mi contattò. Iniziammo a lavorare insieme e mi propose la Capannina di Franceschi. Oggi continuo a collaborare con il figlio di Carmelo, Riccardo Santini”.

Come sono i tuoi rapporti con il patron Gherardo Guidi? 

Stefano Busà: “Ottimi, mi ha sempre lasciato il massimo della libertà artistica”. 

Il tuo piano bar ha rivoluzionato la Capannina: qual è il segreto? 

Stefano Busà: “Il piano bar non era sfruttato al 100% : ci si faceva la cena a seduti, serviva per il ristorante. Io ho dato un’impronta sicuramente diversa, rendendo ballabili le canzoni. Gradualmente ha iniziato a riempirsi con tutta la gente intorno al piano. Oggi il format ‘Al piano bar da Busà’: canzoni divertenti, trattando la musica come un dj, è stata la formula vincente. Il mio “Generale” di De Gregori, non è né quello di Gregori, né quello di Vasco Rossi, è il mio: e io te la faccio ballare e cantare insieme”.

Quanto la vedi cambiata la Capannina dai tuoi esordi? 

Stefano Busà: “Si è adattata ai tempi e questo può piacere o non piacere: ma è sicuramente un posto magico, dotato di una forza intrinseca che va al di là degli artisti, delle direzioni e dei tempi. Ad oggi riesce a spaziare in cinquant’anni di musica: Da Gigi D’Agostino a Patty Pravo, Da Gino Paoli a Rovazzi. E’ cambiata rimanendo lei stessa. E funziona”.

La canzone che ti richiedono di più i giovani? 

Stefano Busà: “Negli ultimi anni è indubbiamente ‘Sandra’. Ultimamente sta prendendo piede anche ‘Lo stato sociale’, ma vedremo come va”.

Con Jerry Calà, altro pilastro del locale, c’è mai stata rivalità? 

Stefano Busà: “Da parte mia no, anche perché è come dire che io vado in bicicletta e lui in moto, poi lui è molto famoso, è un attore, comico, con un background vastissimo. Lui so che qualche volta ha avuto da ridire perché quando inizia il suo show io non mi fermo, ma non per mia scelta, è la direzione a dirmelo. Eppure quest’anno, al compleanno della Capannina, serata tradizionale di festeggiamenti, è stato proprio lui ad annunciarmi dal palco: mi hanno fatto un regalo bellissimo”.

Qualche passatempo oltre la musica? 

Stefano Busà: “La lettura”.

Ultimo libro sul comodino? 

Stefano Busà: “L’alchimista di Paulo Coelho”.

Ultimo film visto? 

Stefano Busà: “Star Wars”. 

Cantante e band preferiti? 

Stefano Busà: “Come solista Michael Bolton, quando lo sento cantare mi vien voglia di smettere. Come gruppo, gli AC/DC”. 

Prossimi progetti? 

Stefano Busà: “Finire il video per la mia ultima canzone “Pelle di luna”, che si può trovare già disponibile su iTunes e Spotify e trovare la possibilità di mettere qualche mia musica nella colonna sonora di un film”.

Come ti vedi tra dieci anni? 

Stefano Busà: “In giro in tournée per il mondo a suonare le mie canzoni, ovvero a vivere con le mie creazioni”.

jerry calà capannina

Jerry Calà Capannina 2018

Jerry Calà Capannina di Franceschi Forte dei Marmi.

Tutte le date dell’Estate 2018 con Jerry in Capannina.

Info e prenotazioni Gerry Calà Capannina☎ 347.477.477.2 anche via SMS oppure clicca su
WhatsApp chat
per iniziare una conversazione via WhatsApp.

Quando ci saranno gli eventi Jerry Calà Capannina di Franceschi?
Come si può partecipare agli eventi in Versilia con Gerry Cala?
Quanto costa vivere il divertimento della serata Jerry Calà Capannina Forte dei Marmi?

Se una o più di queste domande ti hanno portato su questa pagina, hai cliccato proprio sul sito giusto. E una scelta così va premiata subito, quindi ecco per te tutti gli appuntamenti in programma, scoprili con il seo copywriting che ha fatto di Jerry Calà in Capannina uno degli eventi più cliccati della rete:

Jerry Calà Capannina date Estate 2018.

  • Venerdì 13 Luglio
  • Mercoledì 25 Luglio
  • Mercoledì 1 Agosto
  • Mercoledì 8 Agosto
  • Mercoledì 15 Agosto (Ferragosto Versilia)
  • Mercoledì 22 Agosto

Queste sono TUTTE le date dell’Estate in Versilia di Jerry Calà Capannina di Franceschi.

Se vuoi restare aggiornato sugli eventi, dopo l’Estate invia “Jerry + IL TUO NOME” al ☎ 347.477.477.2 

Prezzi Capannina serate con Jerry Calà.

jerry calà capannina forte dei marmi

Formule consigliate dal sito #1 per le Discoteche in Versilia.

Dalle 21.00

  • Cena con tavolo per lo spettacolo (tavoli migliori) 80€ a testa+ costo delle bottiglie dopocena da fissare al momento della prenotazione
  • Cena con tavolo per lo spettacolo (tavoli standard) 80€ a testa
  • Cena con ingresso 60€ a testa

Da mezzanotte

  • Tavoli pista (1ma e 2da fila) da 500€ 
  • Tavoli terrazzino da 400€
  • Rialzato frontepalco da 400€
  • Tavoli giardino (no vista spettacolo) da 400€
  • Tavoli guardaroba da 300€
  • Tavoli piano superiore da 300€
  • Tavoli piano bar (no vista spettacolo) da 500€
  • Tavoli saletta (no vista spettacolo) da 300€

Sono possibili aumenti in occasione della serata del 15 Agosto in Versilia.

Come richiedere disponibilità e prenotare Jerry Calà Capannina 2018?

Per ogni sorta di informazione e prenotazione è attivo il numero

☎ 347.477.477.2 (risponde Luca)

provalo con la comodità del servizio via SMS o clicca su

WhatsApp chat
per iniziare una conversazione via WhatsApp.

Sapore di mare 2018 Jerry Cala Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi.


Il cabarettista, attore, cantante siciliano trapiantato a Verona, ha torna nella “sua” Capannina per l’Estate 2018.

Jerry Calà giunge alle sua 22° stagione consecutiva nella discoteca di Forte dei Marmi, un vero e proprio record che sarà festeggiato con uno spettacolo pirotecnico. “Ci saranno novità nel nostro format – afferma l’ex gatto di Vicolo Miracoli – e sono convinto che l’affetto ed il gradimento che il mio pubblico non smette mai di manifestarmi questa sera sarà moltiplicato all’ennesima potenza. Ringrazio Gherardo Guidi e la moglie Carla – conclude Calà – perché il connubio tra me ed il loro locale anno dopo anno si è fatto sempre più stretto ed esaltante”.

Jerry Calà Capannina e non solo.

jerry calà capannina di franceschi

Biografia del Jerry nazionale.

Jerry Calà, pseudonimo di Calogero Alessandro Augusto Calà (Catania, 28 giugno 1951), è un attore, regista, comico, cabarettista, sceneggiatore e cantante italiano.

Componente del gruppo cabarettistico I Gatti di Vicolo Miracoli agli albori della sua carriera, ha raggiunto la definitiva popolarità negli anni ottanta interpretando numerose commedie di successo e divenendo parte dei volti più noti della commedia italiana dell’epoca[1]

Si è cimentato anche in alcuni ruoli drammatici collaborando con Gian Luigi Polidoro (Sottozero, sceneggiato da Rodolfo Sonego), Pupi Avati (l’episodio d’apertura di Sposi) e Marco Ferreri, vincendo sotto la regia di quest’ultimo il Premio del Gotha della Critica italiana come miglior attore al Festival internazionale del cinema di Berlino nel 1993, per la sua interpretazione in Diario di un vizio.

Primi anni

jerry calà dal vivo

« La comicità nasce da una situazione tragica: uno cade su una buccia di banana e si fa male. A noi comici tocca la fatica di ribaltare la tragedia in commedia, la battuta per noi è un’ossessione. Forse è per questo che ci viene facile interpretare ruoli drammatici, perché abbiamo uno sforzo in meno da fare. Gli attori drammatici, invece, devono fare uno sforzo in più. »

Jerry Calà nasce a Catania da Salvatore Calà e Maria Rosa Fichera, entrambi originari di San Cataldo, in provincia di Caltanissetta. All’età di due anni, a causa del lavoro del padre ferroviere, si trasferisce con la famiglia dapprima a Milano, dove frequenta le scuole elementari e in seguito definitivamente a Verona, dove ultima le scuole medie e consegue il diploma presso l’Istituto superiore Aleardo Aleardi, dopo aver frequentato nei precedenti quattro anni il liceo classico Scipione Maffei.[5][7] È a Milano che Calogero assume il soprannome di Jerry, datogli scherzosamente da alcuni compagni di scuola divertiti dalle sue imitazioni di Jerry Lewis.[5]

Negli anni veronesi entra a far parte della formazione beat adolescenziale Pick-ut, che però presto abbandona per entrare nel maggiormente consolidato gruppo beat Le Ombre. Frequentando il Maffei entra inizialmente nel gruppo teatrale e canoro Studio 24, da cui usciranno nel 1971 I Gatti di Vicolo Miracoli. Ma Calà esce dagli Studio 24, prima per terminare gli studi superiori e conseguire il diploma, poi perché trasferitosi a Bologna per frequentare l’Università, iscrivendosi a Lettere Antiche, ma non riuscendo a terminare gli studi.[5]

Gli esordi con I Gatti di Vicolo Miracoli.

jerry calà capannina versilia

Tornato a Verona Jerry Calà viene coinvolto da Umberto Smaila nella formazione di un nuovo gruppo teatrale e musicale composto dai reduci rimasti dello Studio 24, che comprende anche Nini Salerno, Gianandrea Gazzola, Spray Mallaby e Franco Oppini.[5] Quest’ultimo tuttavia ne fuoriesce subito per rientrare nel 1974 sostituendo Gazzola e Mallaby.[5]

Agli inizi del 1971 il gruppo prende così il nome de I Gatti di Vicolo Miracoli, trasferendosi prima a Roma e poi a Milano dove, scoperto da Cino Tortorella, viene lanciato dal Derby.[5] I “Gatti” approdano in seguito alla televisione, raggiungendo il successo nel 1977 con la partecipazione al programma Non stop diretto da Enzo Trapani.[5]

I Gatti di Vicolo Miracoli incidono tre album e numerosi singoli, tra cui Prova, Capito?! e Ciao, ispirati ai tormentoni lanciati da Calà in televisione. Nel 1980 i “Gatti” debuttano al cinema nella pellicola di Carlo Vanzina Arrivano i gatti, cui fa seguito l’anno successivo Una vacanza bestiale. Ambedue i film si rivelano dei successi[5] e la Dean Film, assieme ai fratelli Carlo ed Enrico Vanzina, offre un contratto a Jerry Calà per ulteriori tre film da solista.

La carriera come attore

Jerry Calà insieme a Ezio Greggio, Massimo Boldi e Christian De Sica sul set di Yuppies – I giovani di successo
« Degli anni ’80 manca l’entusiasmo che aleggiava nell’aria. Erano gli anni del rischio, anni in cui ci si buttava in imprese folli. Gli yuppies erano dei cazzoni, ma avevano tanta voglia di fare. Io negli anni ottanta recitavo in Vado a vivere da solo: c’era voglia di affrancarsi. Oggi i ragazzi sono troppo protetti, le famiglie sono troppo ingombranti e non danno loro la possibilità di andarsi a conquistare il proprio futuro. »

A seguito del grande successo ottenuto dal film di Carlo Vanzina I fichissimi (1981)[9], di cui è protagonista assieme a Diego Abatantuono, Calà lascia I Gatti di Vicolo Miracoli convinto dall’amico e collega Bud Spencer sul set di Bomber (1982) di Michele Lupo[5], lanciando così la propria carriera cinematografica solista col contributo di Claudio Bonivento, il suo agente dell’epoca. Da allora interpreta numerosi film comici di successo, a partire da Vado a vivere da solo, il suo primo film da protagonista assoluto, diretto nello stesso anno da un esordiente Marco Risi e per il quale compone anche l’omonimo 45 giri.

Seguono poi nel 1983 altre due pellicole di Vanzina, Sapore di mare e Vacanze di Natale, che, grazie a un grande successo al botteghino, ne consacrano definitivamente la carriera di attore[10][11]. Nel primo film interpreta Luca, un ricco e viziato “figlio di papà” alle prese con le vacanze estive a Forte dei Marmi; nel secondo Billo, cantante e pianista donnaiolo che lavora presso il piano bar del Vip Club di Cortina d’Ampezzo, entrambi tra i suoi personaggi più celebri[2].

Prosegue il sodalizio cinematografico con Vanzina nel 1984, quando esce nelle sale Vacanze in America, che si rivela anch’esso un successo economico, pur non riuscendo a eguagliare l’incasso del precedente Vacanze di Natale, a causa dello scontro al botteghino con Non ci resta che piangere dell’accoppiata Benigni-Troisi[12]. Nel 1986 è poi la volta di Yuppies – I giovani di successo, sempre di Vanzina, dove interpreta Giacomo, caricatura dell’imprenditore meneghino della Milano da bere. A distanza di pochi mesi esce nelle sale anche Yuppies 2, stavolta diretto da Enrico Oldoini, che diventa il suo maggior successo commerciale con un introito di quattordici miliardi di lire[13].

Altri celebri film interpretati da Jerry Calà negli anni ottanta sono: Al bar dello sport (1983) e Domani mi sposo (1984) di Francesco Massaro; Un ragazzo e una ragazza (1984) e Colpo di fulmine (1985) di Marco Risi; Il ragazzo del Pony Express (1986) di Franco Amurri, per il quale incide assieme a Umberto Smaila il singolo Pony Express Time; Rimini Rimini (1987) di Sergio Corbucci; Delitti e profumi (1988) di Vittorio De Sisti (per il quale l’anno precedente era già stato protagonista della serie TVin sei episodi Professione vacanze); Fratelli d’Italia (1989) di Neri Parenti. In questo decennio di attività nel cinema, inoltre, lancia altri tormentoni divenuti molto popolari.

Successivamente rifiuta il contratto a lui offerto da Aurelio De Laurentiis, produttore di alcuni dei suoi film di maggior successo, a causa di divergenze creative ed economiche, allontanandosi quindi artisticamente dai suoi amici e colleghi Massimo Boldi e Christian De Sica, che resteranno così gli unici protagonisti dei “cinepanettoni”[5]. Si rilancia quindi al cinema col film Abbronzatissimi (1991), diretto da Bruno Gaburro, anch’esso tra i suoi più rilevanti esiti e che si rivela un successo economico con 4 miliardi di lire d’introito[14].

La svolta drammatica

« Una delle mie più grandi soddisfazioni l’ho avuta in Germania, durante la presentazione del film Diario di un vizio al Festival del cinema di Berlino, quando un uomo mi ferma per strada dicendomi: “dev’essere motivo di grande orgoglio aver fatto dei film come i suoi, in più un giorno potrà raccontare a suo figlio di aver vinto questo prestigioso premio – poi si toglie il cappello e mi stringe la mano – Piacere, Wim Wenders”. Quando mio figlio avrà l’età per sapere chi è Wim Wenders glielo racconterò. »

Sempre nel 1993 si affaccia al cinema d’autore col grottesco Diario di un vizio diretto da Marco Ferreri, in un per lui inedito ruolo drammatico. Nel film interpreta infatti Benito Balducci, uomo romano disturbato mentalmente a cui rimangono sempre meno mesi di vitalità a causa del suo pessimo stile esistenziale, interpretazione che gli vale il premio del gotha della critica italiana come miglior attore al Festival internazionale del cinema di Berlino[5]. A Berlinoriceve anche il plauso di Natalia Aspesi e Aldo Grasso, oltre alle scuse di molti dei critici che in passato avevano stroncato buona parte dei suoi lavori definendoli leggeri e goliardici.

Malgrado le scuse, però, questi ultimi avrebbero ripreso a stroncare i lavori di Calà appena si sarebbe conclusa la breve parentesi drammatica[6]. Nonostante il plauso al Festival di Berlino, quando Diario di un vizio esce in sala non si rivela un successo economico e registra un incasso nettamente inferiore alla media delle commedie che era solito interpretare Calà. Questo gli rende difficile il salto nel cinema d’autore e lo fa cadere in un periodo di depressione: infatti nonostante i favori dei critici nei confronti della sua interpretazione e, in generale, del film che è divenuto materia di studio negli indirizzi cinematografici delle università[16][17], i registi drammatici continuano a snobbarlo ritenendolo troppo legato al cinema comico.

L’unica proposta che arriva è quella di Cecchi Gori per girare Abbronzatissimi 2 – Un anno dopo, sempre sotto la regia di Gaburro: Calà si dice inizialmente scettico e chiede così un consiglio proprio a Marco Ferreri, il quale gli risponde di non montarsi la testa e di interpretare assolutamente il sequel di Abbronzatissimi perché, a detta sua, l’attore è come una prostituta e deve accettare ogni ruolo indipendentemente dal genere[5].

Il debutto alla regia e il grave incidente

« Avevo preso un’altra strada, avevo deciso di non lavorare più per le grandi produzioni. Insomma, alla tenera età di quarantatré anni divenni ciò che certi musicisti fanno da giovani prima di essere scoperti dalle major discografiche. Divenni indie. Divenni indipendente. Un folle e sperimentale regista indie. »

Nel 1994, dopo aver abbandonato la regia di un biopic drammatico sull’allora leader della Lega Nord Umberto Bossi – intitolato Il Longobardo – per via di divergenze creative con la RAI[18], rifiuta inizialmente quella di Chicken Park, parodia demenziale dello spielberghiano Jurassic Park, per poi invece cedere alle insistenti proposte del produttore Galliano Juso e finendo così con il dirigere per la prima volta sé stesso. La pellicola, presentata alla quattordicesima edizione del Fantafestival[19] di Roma, diventa un vero e proprio culto[20] e viene trasmessa in prima serata su Italia 1 nel 1995 registrando un auditel di 4 milioni di telespettatori[21].

Proprio durante la fase del montaggio di Chicken Park, è al centro di un grave incidente stradale a Verona, sul lungàdige, dove rischia di perdere la vita a causa della rottura dell’arteria femorale. Viene tuttavia trovato e operato in tempo all’Ospedale di Borgo Trento, sempre a Verona[22], tornando a camminare appunto nel 1995 dopo aver passato sei mesi spostandosi con l’ausilio di una sedia a rotelle. Durante questo periodo Calà rilascia alcune dichiarazioni sulle difficoltà di accesso a diversi servizi da parte dei disabili nella città di Roma[5].

La ripresa nella seconda metà degli anni novanta

Nel 1995 esce il secondo film di cui cura anche la regia, Ragazzi della notte, ambientato nelle discoteche sul Lago di Garda e col quale si riallaccia al genere drammatico. L’opera approda nelle sale in 40 copie e incassa quasi un miliardo di lire[14].

Due anni dopo torna dietro la macchina da presa col film Gli inaffidabili, interpretato assieme ai ritrovati Gatti di Vicolo Miracoli. La pellicola non riesce a replicare il successo del precedente Ragazzi della notte, incassando appena 163 milioni di lire al botteghino.[14]

Successivamente si allontana dal mondo del cinema, lanciandosi come cantante e showman in una serie di spettacoli che, attraverso le colonne sonore dei suoi film più celebri, ripercorrono la sua carriera mischiando musica e cabaret. Il nuovo mestiere si rivela, a detta sua, molto gratificante[23] e lo spettacolo approda anche in teatro, oltre che nelle varie piazze e locali d’Italia, tanto da spingerlo a pubblicare gli album E mi ritorni in mente (2001) e Gran Calà – Anni ’60 (2004), entrambi composti da brani musicali presenti appunto negli omonimi spettacoli teatrali. Ancora per il palcoscenico, nel 2002 interpreta la versione teatrale del celebre film Amici miei assieme a Franco Oppini e Nini Salerno, sotto la regia dello stesso Mario Monicelli[24].

Sempre alla fine degli anni novanta, riprende a recitare per il piccolo schermo con i film per la televisione Non chiamatemi papà (1997), di Nini Salerno, e Amici di ghiaccio – Death Run(1999), di Curt M. Faudon, oltre alla fiction in quattro episodi Anni ’60, diretta da Carlo Vanzina e trasmessa in prima visione su Canale 5 dal 3 al 24 ottobre dello stesso anno.

Il ritorno sul grande schermo e le successive attività.

« L’estate non è una stagione, ma uno stato d’animo »
Nel 2006, dopo ben nove anni di assenza, torna al cinema come regista e interprete del film Vita Smeralda, in cui si riallaccia idealmente a uno dei suoi più grandi successi da attore, Sapore di mare, volendo mostrare il grosso cambiamento delle generazioni e degli adolescenti nel corso degli anni. Accompagnata dall’omonimo singolo, che si diffonde in rete e in radio, la pellicola esce il 14 luglio di quell’anno distribuita dalla Medusa Film. Nello stesso anno la Hobby & Work Publishing dà alle stampe la collana Jerry Calà Movies Collection, che ripropone mensilmente in home video i suoi maggiori successi assieme a un magazine contenente informazioni e curiosità sui film e sulla sua carriera.[12]

Oltre a debuttare nel doppiaggio, prestando la voce allo specchio magico nella versione italiana del film d’animazione USA Biancaneve e gli 007 nani (2009), continua ad autodirigersi in Torno a vivere da solo (2008), ideale sequel di Vado a vivere da solo presentato in concorso al Monte-Carlo Film Festival de la Comédie, mentre del televisivo Pipì Room (2011), ambientato nel mondo delle discoteche milanesi richiamandosi al suo Ragazzi della notte, egli è soltanto regista.

Jerry Calà sul set del suo film Odissea nell’ospizio
Il 28 giugno dello stesso anno, in occasione del suo sessantesimo compleanno, celebra i quarant’anni di carriera esibendosi al Teatro romano di Verona col suo show Non sono bello…piaccio![25], che poco dopo viene distribuito in Home Video appunto col titolo Non sono bello, piaccio! – 40 anni di carriera.[26] Nella stessa estate apre il locale Vita Smeralda a Poltu Quatu, nella Costa Smeralda della Sardegna[27], dove si esibisce fino a quando nel 2013 il locale chiude[28], per riaprire quattro anni dopo a Porto Rotondo[29].

Nel 2012 è di nuovo al cinema – stavolta solamente come interprete – con i film Operazione vacanze di Claudio Fragasso ed E io non pago – L’Italia dei furbetti di Alessandro Capone, per i quali pubblica gli omonimi singoli.

Attraverso una collaborazione con J-Ax tramite il programma Sorci verdi, il 23 novembre 2015 pubblica online il singolo rap Ocio, con il quale supera le due milioni e mezzo di visualizzazioni su Facebook.

Il 19 aprile 2016 esce nelle librerie italiane la sua autobiografia Una vita da libidine pubblicata da Sperling & Kupfer, scritta in collaborazione con Tommaso Labranca[5] e che ispirerà il titolo dell’omonimo show teatrale partito l’anno successivo.[31] Il 13 giugno dello stesso anno è ospite al Taormina Film Fest, dove riceve il Premio Cariddi e annuncia ufficialmente l’inizio delle riprese del film Odissea nell’ospizio, nel quale torna a dirigersi assieme agli altri Gatti di Vicolo Miracoli.[32] Il 19 dicembre viene pubblicato online il videoclip del singolo Ultimo de Il Pagante, di cui Calà è protagonista. Il video raggiunge le 5,4 milioni di visualizzazioni su YouTube.

mr. rain capannina di franceschi forte dei marmi

Mr. Rain Capannina Forte dei Marmi

Mr. Rain in Versilia.

Lunedì 11 Giugno evento spostato alla Bussola Versilia.

Info e prenotazioni Mr. Rain Capannina Forte dei Marmi (Bussola): ☎ 347.477.477.2anche via SMS o WhatsApp
WhatsApp chat

A grande richiesta Mr. Rain in Versilia per un grande concerto live a La Capannina di Franceschi (Bussola Versilia). La discoteca più antica del mondo, l’unico locale da ballo che non ha mai cambiato nome dal 1929 ospita uno degli artisti del momento: MR. Rain.

La serata apre il ciclo dei Lunedì Capannina, appuntamenti destinati al pubblico giovane e giovanissimo. Quello che non può partecipare ai Sabato sera in discoteca della Versilia.

Prezzi Mr. Rain Capannina (Bussola) Versilia.

concerti mr rain

  • Tavolo Basic per il concerto dalle 23:00 + bere al tavolo = 25€ a testa
  • Tavolo Premium Basic per il concerto dalle 23:00 + bere al tavolo = 30€ a testa
  • Tavolo Prive Basic per il concerto dalle 23:00 + bere al tavolo = 40€ a testa

Vista l’affluenza prevista per la serata con Mr. Rain, Discoteche Versilia it ti consiglia caldamente di prenotare una cena a buffet o un tavolo, evitando così fastidiose file all’ingresso.
coda la capannina di franceschi

Chi è Mr. Rain l’artista in concerto Lunedì 11 Giugno in Capannina (Bussola Versilia)?

serate mr rain

Scoprilo con il seo copywriting che promuove i migliori eventi in Versilia.

da rockol.it

Il rapper e beatmaker italiano Mr. Rain è nato nel 1991 a Desenzano (Bs), si appassiona alla musica a 16 anni, ascoltando i pezzi di Eminem e della scena rap e hip hop nazionale ed estera del periodo. Nel 2009 decide di dare voce alla propria vocazione ed inizia a scrivere i suoi primi pezzi, con lo pseudonimo di Mr. Rain, fino ad arrivare al 2011, anno in cui produce e pubblica il suo primo mixtape “Time 2 Eat”.

Nel 2013 partecipa ad X Factor, ma dopo essere stato ripescato per l’entrata diretta, rifiuta la partecipazione al programma. Nel mese di gennaio 2014 inizia dunque il primo tour ufficiale di venti date, che toccano le principali regioni e città italiane. Il rapper si esibisce anche in apertura di concerti di colleghi, come Vacca, con cui ha realizzato il brano “Make money”, Salmo, Fedez, Emis Killa, Fabri Fibra, Toots and the Maytals, Babaman, Bassi Maestro, Two Fingerz, Mondo Marcio, Brusco, Gemitaiz, Madman e Dargen D’amico.

A maggio 2015 esce “Memories”, il primo disco ufficiale, interamente autoprodotto. A ottobre del 2015 pubblica il singolo “Carillon” (che su YouTube ha superato 3,2 milioni di visualizzazioni), a cui fa seguito il brano realizzato insieme a Diluvio, “Da un altro pianeta”, e il singolo “Supereroe”: le canzoni anticipano il nuovo album, in uscita entro la fine dell’anno.

Biografia Mr.Rain

bio mr. rain

da tantamusica.com

Mattia Balardi, noto come Mr. Rain è un rapper e beatmaker italiano.
Nato a Desenzano nel 1991, si appassiona alla musica a 16 anni, ascoltando i pezzi di Eminem e della scena rap e hip hop nazionale ed estera del periodo. Nel 2009 decide di dare voce alla propria vocazione ed inizia a scrivere i suoi primi pezzi, con lo pseudonimo di Mr. Rain, fino ad arrivare al 2011, anno in cui produce e pubblica il suo primo mixtape “Time 2 Eat”, che riscuote in poco tempo riscontri a livello nazionale.
Nel 2013 partecipa ad X Factor, il talent show più noto al pubblico, ma dopo essere stato ripescato
per l’entrata diretta, rifiuta la partecipazione al programma. Nel mese di gennaio 2014 inizia il primo tour ufficiale di venti date, che toccano le principali regioni e città italiane: un’esperienza importante che permette al giovane rapper di far conoscere la sua musica a livello nazionale, partendo da Brescia e chiudendo la lunga serie di concerti nella capitale, Roma.

Mr. Rain si è esibito anche in apertura di concerti di artisti e rapper importanti, come Vacca, con cui ha realizzato il feat ‘Make money’, Salmo, Fedez, Emis Killa, Fabri Fibra, Toots and the Maytals, Babaman, Bassi Maestro, Two Fingerz, Mondo Marcio, Brusco, Gemitaiz, Madman e Dargen D’amico.
A maggio 2015 esce “Memories”, il primo disco ufficiale, interamente autoprodotto: un album di 16 tracce che raccontano un frammento della sua vita, come in un diario personale.
Nel 2016, dopo i grandi riscontri di “Carillon” (che su youtube ha superato 5.500.000 di visualizzazioni) e la pubblicazione, nel mese di marzo, del singolo prodotto in collaborazione con Diluvio, l’uscita del nuovo singolo per l’estate “Supereroe” che ha superato 1.500.000 di views, mentre per l’album, che avrà importanti collaborazioni, dovremo aspettare la fine dell’anno. infine il 14 Febbraio 2017 pubblica sul canale youtube della Warner Music Italy, I grandi non piangono mai che raggiunge in poco tempo i 500.000 di visualizzazioni.

Il 26 Settembre 2017 pubblica Supersiste, con la collaborazione di Osso.
L’11 gennaio 2018 invece pubblica Ipernova.

Infine il 26 Gennaio pubblica il suo nuovo album, intitolato: Butterfly Effect.

Biografia ufficiale da Mr. Rain Facebook.

mr. rain capannina

Mattia Balardi, nato a Desenzano nel 1991, si appassiona alla musica a 16 anni, ascoltando i pezzi di Eminem e della scena rap e hip hop nazionale ed estera del periodo. Nel 2009 decide di dare voce alla propria vocazione ed inizia a scrivere i suoi primi pezzi, con lo pseudonimo di Mr Rain, fino ad arrivare al 2011, anno in cui produce e pubblica il suo primo mixtape “Time 2 Eat”, che riscuote in poco tempo riscontri a livello nazionale.
Nel 2013 partecipa ad X Factor, il talent show più noto al pubblico, ma dopo essere stato ripescato per l’entrata diretta, rifiuta la partecipazione al programma. Nel mese di gennaio 2014 inizia il primo tour ufficiale di venti date, che toccano le principali regioni e città italiane: un’esperienza importante che permette al giovane rapper di far conoscere la sua musica a livello nazionale, partendo da Brescia e chiudendo la lunga serie di concerti nella capitale, Roma.
Mr Rain si è esibito anche in apertura di concerti di artisti e rapper importanti, come Vacca, con cui ha realizzato il feat ‘Make money’, Salmo, Fedez, Emis Killa, Fabri Fibra, Toots and the Maytals, Babaman, Bassi Maestro, Two Fingerz, Mondo Marcio, Brusco, Gemitaiz, Madman e Dargen D’amico.
A maggio 2015 esce “Memories”, il primo disco ufficiale, interamente autoprodotto: un album di 16 tracce che raccontano un frammento della sua vita, come in un diario personale.
Nel 2016, dopo i grandi riscontri di “Carillon” (che su youtube ha superato 5.500.000 di visualizzazioni) e la pubblicazione, nel mese di marzo, del singolo prodotto in collaborazione con Diluvio, l’uscita del nuovo singolo per l’estate “Supereroe” che ha superato 1.500.000 di views, mentre per l’album, che avrà importanti collaborazioni, dovremo aspettare la fine dell’anno.

Non perderti i prossimi eventi dell’Estate in Versilia.

Clicca “Mi piace”,Segui” o direttamente sui loghi.


Visita il profilo di Discoteche Versilia su Pinterest.

video discoteche versilia

foto discoteche in versilia

sabato capannina

Sabato Capannina di Franceschi Forte dei Marmi

Sabato Capannina. Musica e divertimento dal 1929.

Sabato sera tra ristorante e discoteca, deejay set e musica dal vivo. Info e prenotazioni: ☎ 347.477.477.2

Il Sabato sera più classico tra le discoteche in Versilia è a La Capannina di Franceschi.

Vuoi vivere un Sabato Capannina Forte dei Marmi? Prenota ora e approfitta delle formule che La Capannina di Franceschi mette a disposizione dei suoi migliori ospiti.

Fai attenzione: da quest’anno, per partecipare al Sabato Capannina è obbligatoria la camicia per gli uomini e il tacco per le donne.

In ogni caso è fortemente consigliata una prenotazione, scegli tu se per la cena o per un tavolo in discoteca. A ogni modo, ti raccomandiamo di farla prima possibile.

Scopri la serata con lo storytelling e il seo copywriting che fanno della Versilia la regina della rete.

forte dei marmi sabato capannina

Foto in discoteca dell’ultimo Sabato Capannina di Franceschi Forte dei Marmi.

Preparati alla serata con le foto di Sabato scorso…

Sabato Capannina Forte dei Marmi.

Il Sabato sera della più antica tra le discoteche Versilia.

Il Sabato de La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi è un sapiente mix di musica e divertimento. Una formula perfezionata dal 1929 che si rinnova di stagione.

Si inizia alle 21.30 con la cena. Cena servita con menu guidato di mare o di terra. Spesso accompagnata da spettacoli o musica live.

Dalla mezzanotte apre il Sabato Capannina apre come discoteca e la serata cresce… sui ritmi del deejay set in pista principale. Parallelamente parte il privè con piano bar: qui il deejay set dal gusto più maturo, si alterna a più riprese con l’esibizione al piano bar. Momento momento clou è l’esibizione in pista principale della live band. Alla Capannina si esibiscono, ogni Sabato sera i più importanti gruppi dal vivo da tutta Italia.

Prenota il tuo Sabato Capannina con Discoteche Versilia.

Approfitta dei contatti ufficiali offerti da questo sito e prenota con il massimo dei vantaggi il tuo Sabato Capannina, anche con un SMS o un WhatsApp al ☎ 347.477.477.2

discoteca sabato capannina

Questo sito ti offre:

  • informazioni chiare e precise sui prezzi Capannina di Franceschi;
  • la possibilità di vivere il Sabato Capannina prenotando cene a menu fisso con ingresso incluso;
  • la possibilità di riservare tavoli per il Sabato Capannina a partire dal costo del biglietto d’ingresso a bordopista, nel privé frontepalco, ntutto intorno alla pista, al piano bar, nel palchetto laterale; al piano superiore.
  • la garanzia offerta da oltre 30.000 testimonianze di soddisfazione di chi, come te e prima di te, ha prenotato su questo sito.

Guarda tu stesso coi tuoi occhi, quanti utenti te lo raccomandano per il Sabato Capannina Forte dei Marmi:


Visita il profilo di Discoteche Versilia su Pinterest.

video discoteche versilia

foto discoteche in versilia

La Capannina di Franceschi. La discoteca più antica del Mondo.

storia capannina

La Capannina di Franceschi fu inaugurata nel lontano 1929 per opera di Achille Franceschi. Fù lui a ripulire un vecchio capanno sulla spiaggia di Forte dei Marmi e dotarlo di un banco bar per servire pasticcini e bevande, un grammofono a manovella in mezzo alla pista e tavolini per giocare carte. Il successo della Capannina fu immediato e riuscì ad attirare clientela da tutta Italia, persino un giovane J.F. Kennedy in visita a un’amica che studiava a Firenze.

Il locale divenne così una delle icone assolute dell’Estate in Versilia e in particolare a Forte dei Marmi, meta turistica d’élite.

Il successo della Capannina è tale che negli anni Trenta sedersi ad un tavolo de La Capannina al tramonto e sorseggiare un Negroni, diventa un r. Tra gli astanti si potevano scorgere nobili quali Della Gherardesca, Rucellai, Rospigliosi e Sforza; poeti ed intellettuali del calibro di Repaci, Ungaretti, Montale, Levi e Pea. A seguito di un incendio tristemente noto, il locale venne ricostruito nel 1939 e da allora la struttura non ha più subito significative modifiche. Negli anni del boom economico La Capannina ha rappresentato il ritrovo di grandi industriali, politici internazionali, divi del cinema e teste coronate.

La Capannina Forte dei Marmi oggi.

capannina

Nel 1977 Gherardo Guidi e la moglie Carla ne acquisiscono la proprietà della Capannina e successivamente della Bussola di Focette, consolidandone l’immagine fino ad oggi. In quegli anni molti artisti hanno legato il proprio nome a quello del mitico locale, trovandovi la consacrazione alla propria carriera: Gino Paoli con Sapore di Sale, Edoardo Vianello con Pinne fucile e occhiali e Bruno Lauzi con la sua Ritornerai hanno dipinto l’immaginario di un’epoca insieme a Ray Charles, Grace Jones, Gloria Gaynor, Billy Preston, Ornella Vanoni, Patty Pravo e così via. Oggi è possibile trovarvi soubrette come Valeria Marini, Belen Rodriguez, Alba Parietti, Ilary Blasi, Elena Santarelli, Claudia Gerini e Barbara D’Urso, insieme a cabarettisti come Jerry Calà, Teo Teocoli e Giorgio Panariello.

Il Sabato Capannina.

La formula vincente del locale oggi lega indissolubilmente Disco music e Live show: in pista si ballano le hit contemporanee mixate dai più noti dj, passando attraverso pezzi evergreen del repertorio nazionale ed internazionale interpretati – rigorosamente live – dalle più gettonate band italiane. Il terzo millennio si è aperto così come si è chiuso il precedente ed ha ritrovato La Capannina di Franceschi sotto le luci dei riflettori, al centro del mondo della musica e delle tendenze di moda, cucina, costume e lifestyle. La Capannina è protagonista con il suo Sabato sera in Versilia e per la notte di Capodanno Versilia.

telefono capannina

 

 

capannina di franceschi

Circo Nero in Capannina

Lo spettacolare Circo Nero a La Capannina di Franceschi.

Sabato 3 Febbraio: la grande magia del circo sul palcoscenico della discoteca più antica del mondo.

Info e prenotazioni Circo Nero Capannina Forte dei Marmi 347.477.477.2

Lo spettacolare Circo Nero torna a La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi in occasione del Carnevale 2018. Una serata unica e imperdibile sia per i tantissimi fan di questo show itinerante, sia per chi non lo ha mai visto.

In occasione del Circo Nero, La Capannina registra spesso il TUTTO ESAURITO… Non perdere l’occasione di vivere da protagonista una delle serate più spettacolari della Versilia, prenota adesso alle migliori condizioni e con il massimo dei vantaggi.

Prezzi Capannina Forte dei Marmi: serata-evento con il Circo Nero.

  • Cena menu mare (antipasto, primo, secondo, dolce caffè, acqua e vino) 60€ a testa, ingresso alla serata Circo Nero Capannina di Franceschi incluso;
  • Cena menu terra (antipasto, primo, secondo, dolce caffè, acqua e vino) 50€ a testa, ingresso all’evento Circo Nero  Capannina Forte dei Marmi incluso;
  • Cena a buffet privato (minimo 15 persone) 40€ a testa, ingresso per la festa Circo Nero  La Capannina Forte dei Marmi incluso;
  • Tavolo La Capannina di Franceschi a partire dal costo dell’ingresso;

Il Circo Nero in Capannina.

Scoprilo con la piattaforma ideata dal seo copywriter che rende gli eventi presentati i più cliccati del web.
E prenotalo al  347.477.477.2

Come nasce l’idea del “Circo Nero”? Dall’amore e dal fascino che sui bambini di tutto il mondo esercita il Circo… Quello dei tendoni piccoli e scalcinati col puzzo di fieno e di merda di cavallo, di venditrici improbabili di coloratissimo zucchero filato, quell’esercito di personaggi “strani” che arrivavano in città sotto Natale in una Firenze dalle strade illuminate a festa…

…con la “scoperta” dello stupendo film “Freaks” di Tod Browning del 1932, inno all’amore e alla tolleranza. La storia si sviluppa in un circo, quando il circo era mettere in mostra i diversi, i “mostri”, i freaks appunto.

L’arte del Circo Nero.

Passioni e desideri si consumano nel buio della notte. Sotto le luci dei riflettori di un tendone battuto dal vento e riscaldato dal calore di un’umanità varia e meravigliosa nella sua diversità, insieme ad improbabili compagni di un breve viaggio che si consuma fino all’alba come nei sogni.

C’è di tutto un po’ come nella vita sotto questo tendone, gli eccessi, il romanticismo, la decadenza, il sesso e l’erotismo. Visioni oniriche, la stanchezza e l’eccitazione, la follia e la vergogna…il sorriso e la disperazione, le paure, i vizi, i dubbi e le debolezze.

Il carrozzone del Circo Nero.

E il Circo Nero cosa mette in mostra?

I freaks dei nostri tempi, chi è diverso e chi si sente diverso anche solo per una sera, e si sente parte di una famiglia che magari non conosce tutta ma che sa che esiste e che ritrova ogni tanto da qualche parte a festeggiare…

Una strana armata che fa della tolleranza e dell’allegria una delle sue bandiere preferite…un vero e proprio “carrozzone” che arriva e scappa, e che nel percorso si diverte.

I costumi del Circo Nero.

Il rosso e il nero, che sono i colori per eccellenza della Notte, ma anche tutti i colori che ci colpiscono nel nostro vagabondare intorno al mondo e dentro ai nostri sogni. Trucchi e acconciature che si stagliano come sculture irriverenti nella notte alla luce dei riflettori.

Il Circo Nero è MODA, si… anche perchè tutti i nostri costumi sono realizzati da giovani e giovanissimi stilisti emergenti italiani e non, soprattutto della scena fiorentina, così ricca di prestigiose scuole e corsi di formazione in cui ragazzi da tutto il mondo creano contaminazioni strepitose.

Questo è un testo di prova per dire che tutti i costumi sono disegnati da stilisti italiani.

La filosofia del Circo Nero.

Tutto alla rovescia: uno si aspetta che, dopo oltre 20 anni di organizzazione di spettacoli, concerti ed eventi, i “10 anni d’oro”, dopo i mitici ‘80, di direzione e proprietà del Tenax Firenze (dal 1996 al 2005/6) e di molti altri “start up” importanti nel clubbing nazionale, uno si aspetta appunto che il corso naturale sia trovare finalmente una bella casa comoda.

Ed invece…  Armi e bagagli, amici ed idee su un carrozzone itinerante, dando sfogo ai varii irrequieti Giamburrasca e Peter Pan che ci portiamo dentro, sotto le insegne di un nome che evoca magia e avventura: il circo. Alla sua maniera ed in suo onore, di quel circo che ha attaccato tutti noi alla sedia da piccoli e che poi abbiamo perso per strada.

Il Circo Nero mette in scena un mondo che sta sparendo ma che ogni tanto con qualche suo personaggio strampalato siede al grande tavolo dei nostri sogni insieme ad un indiano “pellerossa” che caccia i suoi bisonti, ad un vecchio artigiano che lavora ancora a mano, ad una tartaruga che non abbia conosciuto i sacchetti di plastica e ai molti altri che facciamo fatica anche ad elencare.

Prenota ora l’evento Circo Nero in Capannina.

capannina versilia

jerry calà in capannina

Jerry Calà in Capannina

Jerry Calà Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi

Prenota ora la tua serate “Sapore di Mare…” con Jerry Calà in Capannina: ☎ 347.477.477.2 (anche via SMS o WhatsApp).

Appuntamento Venerdì 13 Luglio 2018 con Jerry Calà Capannina.

Jerry Calà Capannina prenotazioni disponibili per la serata di Venerdì 1 Giugno. Prenota adesso una cena con tavolo o un tavolo dopocena prima del TUTTO ESAURITO.

Info e prenotazioni Jerry Calà Capannina: ☎ 347.477.477.2 (risponde Luca, anche via SMS o WhatsApp)

30 marzo jerry calà capannina

Jerry Calà Capannina dopo il 13 Luglio.

Jerry Calà è ospite praticamente fisso delle serate in Capannina, per sapere quando tornerà la prossima volta invia un SMS o un WhatsApp con scritto “JERRY + IL TUO NOME” al 347.477.477.2

eventi-in-versilia-jerry-cala-e-valeria-marini

Info e prenotazioni Jerry Calà in Capannina.

Disponibili cene con tavolo e tavoli dopocena. Previsto il tutto esaurito in tutte le serate. Si invita a prenotare per tempo:

Chiama o scrivi anche per conoscere i prezzi Capannina delle serate con Jerry.

Jerry è ospite fisso della Capannina, tutto l’anno per sapere quando Jerry Calà tornerà a La Capannina oltre alle date sopraindicate, invia un SMS con scritto “JERRY + IL TUO NOME” al 347.477.477.2

In alternativa, puoi inserire la tua mail nella colonna di destra, sotto a INSERISCI LA TUA MAIL e clicca “Mi piace” e “Segui” qui sotto:

Prezzi serate Jerry Calà in Capannina

Richiedi i prezzi al 347.477.477.2 per la prossima data di Jerry in Capannina

  • Cena menu premium + tavolo per lo spettacolo
  • Cena menu premium,
  • Cena menu mare/terra + tavolo per lo spettacolo
  • Cena menu mare/terra(antipasto, primo, secondo, dolce caffè, acqua, una bottiglia di vino ogni 3 persone),
  • Buffet privati,  (minimo 20 persone)
  • Tavoli

Esempio menu premium:

  • Crudité di pesce Capannina
  • Gnocchetti all’astice
  • Grigliata mista di mare
  • Semifreddo Capannina
  • Vino bianco

Menu mare (esempio):

  • Totani ripieni su vellutata di ceci e sfumatura all’aglio orsino
  • Ravioli di cernia e vellutata di pinoli
  • Darna di branzino con patate, carciofi e fondente di burrata
  • Tortino al cioccolato
  • Vino bianco

Menu terra (esempio):

  • Sformatino di legumi su vellutata di parmigiano
  • Risotto ai funghi porcini
  • Tagliata di manzo con verdure stufate
  • Tortino al cioccolato
  • Vino rosso

Sapore di mare @ La Capannina di Franceschi.

Il live show di Jerry Calà a La Capannina di Franceschi offre la possibilità di rivivere, di successo in successo, la miglior musica italiana. L’espediente e raccontare la carriera di Jerry Calà, i suoi primi 40anni fatti di tormentoni e film indimenticabili, come gli ormai mitici “Sapore di mare” e “Sapore di Mare – un anno dopo” a cui lo spettacolo rende omaggio, ambientati nella Forte dei Marmi. degli anni ’60.

Jerry alla Capannina Forte dei Marmi

“Sapore di Mare” lo spettacolo di Jerry Calà a La Capannina di Franceschi.

Canzoni senza tempo, monologhi esilaranti e grande coinvolgimento del pubblico, sono questi gli ingredienti della spettacolare performance del Jerry nazionale alla mitica Capannina di Franceschi. Uno show che ripercorre i momenti salienti della sua vita e della sua carriera, accompagnato da un’orchestra collaudatissima,

Attore di cabaret, musicista, cantante, al cinema e in televisione, una carriera che ha reso Jerry Calà uno dei volti più noti ed amati d’Italia. Una vita scandita da bellissime canzoni, colonna sonora dei suoi spettacoli fin dai tempi dei Gatti di Vicolo Miracoli e poi delle pellicole in cui, da protagonista, è riuscito a rilanciare successi degli anni ’60 e ’70 e degli anni ’80.

Dalla “Verona Beat” dove da giovane bassista, si esibiva nei teatrini parrocchiali “rubando” canzoni a Equipe 84, Beatles, Rokes, Rolling Stone al cabaret deiGatti al Derby Club di Milano coi primi successi musicali come “Prova” e “Capitooooo!”
Grande spazio al cinema e a “Sapore di mare” dei Vanzina diventa addirittura il motore del rilancio delle musiche degli anni ’60; un revival che, dall’uscita di quel film, non è mai più finito, tanto che oggi i ragazzi, anche giovanissimi, sanno a memoria canzoni di 50 anni fa; un vero miracolo così come pure la colonna sonora di “Vacanze di Natale” che lanciò brani di disco music anni ’80 da divenire degli Hit, come “I like Chopin”, e in particolare una canzone che Jerry (Billo) cantava al piano bar “Maracaibo”, che è diventata uno dei suoi più grandi cavalli di battaglia, come pure “Ancora” di Edoardo de Crescenzo o “Al piano bar di Susy”. Jerry, cantandole nei suoi film, è riuscito a far diventare queste canzoni un po’ sue e si diverte un mondo a riproporle in questo show con una specie di superclassifica delle sue canzoni preferite; dai Ricchi e Poveri a Celentano, da Morandi ai Nomadi fino ai Cugini di Campagna…ce n’è per tutti i gusti!!!

Cosa aspetti?

  • chiama ora il ☎ 347.477.477.2  (Luca, anche via SMS o Whatsapp)
  • scrivi adesso a info@discotecheversilia.it per informazioni e preventivi via email

Lo staff di www.DiscotecheVersilia.it è pronto a darti tutta l’assistenza, le informazioni e la trasparenza che cerchi. Chiama e scopri adesso il locale perfetto per la tua notte in Versilia.

la capannina jerry calà

La Capannina Jerry Calà

La Capannina Jerry Calà dal vivo.

Venerdì 1 Giugno in Versilia.

Info e prenotazioni Jerry Calà Capannina☎ 347.477.477.2

35 anni di La Capannina Jerry Calà, 35 anni di Sapore di mare. Lo spettacolo simbolo dell’Estate in Versilia e di voglia di ballare, cantare e divertirsi. Un one-man-show che racconta “primi 40 anni” di carriera dell’attore-cabarettista-musicista e ripercorre gli ultimi decenni della musica italiana. Scoprilo con le parole del seo copywriter che ne ha fatto un fenomeno online.

sapore di mare la capannina jerry calàMa La Capannina Jerry Calà scandisce i grandi appuntamenti come questo ponte 1, 2, 3 Giugno in Versilia in cui assisteremo a un’esplosione di serate e di programmazione senza precedenti.

Serate da scoprire sulla wikipedia delle discoteche in Versilia per conoscere nei dettagli l’offerta di divertimento tra Forte dei Marmi e Viareggio. Per poi una volta scelta la serata prenotarla nel più facile dei modi.

Info, prenotazioni e prezzi La Capannina Jerry Calà.

Per prenotare alle migliori condizioni:

  • cena con tavolo per lo spettacolo tavoli migliori: 80€ a testa + bottiglia dopocena da concordare al momento della prenotazione
  • cena con tavolo per lo spettacolo tavoli standard: 80€ a testa
  • solo cena menu mare/terra con ingresso 60€
  • Tavoli pista da 500€ (max 10 persone)
  • Tavoli piano bar da 500€ (max 10 persone)
  • Tavoli terrazzino da 400€ (max 6 persone)
  • Tavoli rialzato da 400€ (max 10 persone)
  • Tavoli giardino da 400€ (max 10 persone)
  • Tavoli “guardaroba” da 300€ (max 10 persone)
  • Tavoli piano superiore da 300€ (max 10 persone)
  • Tavoli saletta da 300€ (max 10 persone)

DiscotecheVersilia.it ti consiglia di prenotare una cena o un ingresso per evitare le lunghe file previste all’ingresso.

Serata La Capannina Jerry Calà.


Alla Capannina Jerry Calà rilancia i successi musicali degli anni 50, 60 e 80 insieme ai tormentoni come “Capitooo” e “Libidine” e gli sketch dei Gatti di Vicolo Miracoli.
Vorrei la pelle nera“, “Sapore di mare“, “Se puoi uscire una domenica“, “Datemi un martello“, “Una zebra a pois“, “I like Chopin”, “Maracaibo”, “Ancora”, “Al piano bar di Susy” nel suo spettacolo non manca nessuno dei successi che ancora oggi fanno empozionare, cantare e divertire il grande pubblico. Neppure i  Ricchi e Poveri,  Celentano, Morandi, i Nomadi, persino i Cugini di Campagna.

Prossime serata La Capannina Jerry Calà.

Invia un messaggio con scritto “Jerry + IL TUO NOME” al ☎ 347.477.477.2 e salva il numero in rubrica per essere avvisato delle prossime date.

Menu La Capannina Jerry Calà.

Menu mare

Tris di Affumicati di Mare e Vinaigrette agli Agrumi
Risotto Champagne e Scampi
Grigliata di Mare Mista
Parfait alla Vaniglia con Frutti di Bosco

Menu terra

Antipasto tipico Toscano
Raviolo di Ricotta e Spinaci Burro e Salvia
Tagliata di Manzo alla Griglia con Verdure Croccanti
Parfait alla Vaniglia con Frutti di Bosco

 

sabato capannina

Oriental Obsession @ Capannina Forte dei Marmi

Oriental Obsession torna alla Capannina.

Sabato 26 Maggio nella discoteca di Forte dei Marmi.

Info e prenotazioni Capannina Forte dei Marmi☎ 347.477.477.2 (anche via WhatsApp o SMS).

Dopo aver anticipato le grandi novità dell’Estate Capannina di Franceschi 2018, la discoteca di Forte dei Marmi gioca sul sicuro con Oriental Obsession format già sperimentato nel locale più antico del Mondo.

Protagonisti della serata  Oriental Obsession nella più classica tra le discoteche Forte dei Marmi, questa settimana, saranno: in pista principale il deejay resident Charlie Dee, lo stylist Mirco Tomei, la band Acqua Azzurra e l’animazione Tokio Style, mentre al piano bar il dj Stefano Natali e Stefano Busà.
oriental obsession capannina
Un evento tutto da scoprire attraverso la piattaforma che attraverso il copywriting ha fatto delle discoteche in Versilia le più cliccate online.

Programma serata Oriental Obsession @ La Capannina di Franceschi.


Lanterne, kimoni, fiori di loto e il fascino misterioso dell’oriente saranno la cornice dell’evento Oriental Obsession. Serata che si svolgerà in uno dei luoghi simbolo della Toscana by night.

  • Ore 21.00 cene al ristorante su prenotazione
  • Da 0.00 discoteca e piano bar con tavoli su prenotazione

Prezzi Capannina e prenotazioni.

Cena menu mare con ingresso 50€ a testa.

Polpo e gamberetti con verdure saltate all’aceto balsamico 
Risotto vongole e zucchine 
Tagliata di tonno con verdure di stagione al forno.
Millefoglie di pandispagna con crema chantilly alle fragole

Cena menu terra con ingresso 40€ a testa.

Carpaccio di bresaola accompagnato da grana in un letto di pomodori secchi e carciofi.
Risotto agli asparagi nostrali
Roastbeef con verdure e patate al forno
Millefoglie di pan di spagna con crema chantilly alle fragole

Tavoli Oriental Obsession a partire dal costo dell’ingresso.

Non perderti i prossimi eventi in Versilia firmati Capannina.

Clicca “Mi piace”, “Segui” o direttamente sui loghi per essere sempre aggiornato sulle serate Capannina Forte dei Marmi.


Visita il profilo di Discoteche Versilia su Pinterest.

video discoteche versilia
instagram discoteche versilia

la capannina di franceschi 2018

La Capannina di Franceschi 2018

Programma La Capannina di Franceschi 2018.

Tutte le novità dell’Estate della discoteca più antica del mondo.

Info e prenotazioni La Capannina di Franceschi☎ 347.477.477.2 (anche via SMS o WhatsApp).

In un’intervista a La Nazione, Gherardo Guidi annuncia la programmazione Estate in Versilia 2018 della sua La Capannina di Franceschi a Forte dei Marmi. DiscotecheVersilia.it te la riposta sotto forma di testo ottimizzato.

gherardo guidi la capannina di franceschiDopo l’ennesimo riconoscimento e nel bel mezzo delle trattative di un’ingaggio l’uomo al timone de La Capannina di Franceschi dal 1977 con la moglie Carla si prepara a una stagione impegnativa, anche visti i nuovi impegni dell’impenditore dello spettacolo “Lunedì 28 maggio sarò alla presidenza della Regione Toscana per un premio che mi fa estremamente piacere e mi rende orgoglioso. Si chiude il cerchio di un anno esatto dalla presentazione del mio libro ‘Così ho sedotto la notte’ che ho scritto con Gianluca Tenti ed è la storia della mia avventura professionale e umana. E’ stato un anno bellissimo, in cui ho rivissuto un’avventura iniziata nel 1960 e che continua ancora. E ho ancora tanti stimoli per far bene“.

Dallo spettacolo “Jerry Calà Capannina di Franceschi” agli ospiti ancora top secret dell’Estate 2018.

“Partiamo il 23 giugno e intanto stiamo chiudendo per un’attrazione internazionale di eccezionale valore. Sarà un cartellone per tutti i gusti ma nel segno della tradizione. E poi ci sarà ancora quel fenomeno di Jerry Calà. Sarà con noi già la sera del 1° giugno e in estate piena replicherà per il 23° anno il suo spettacolo ’Sapore di mare’. Jerry riesce ancora a far divertire, a far sognare tante generazioni. Io vedo la gente che esce dal locale col sorriso sulle labbra e questo mi gratifica”.

jerry calà capannina forte dei marmi

“Oltre alla mia competenza e alla mia esperienza c’è mia moglie Carla che da oltre 40 anni mi segue in questo percorso e la sua presenza è indispensabile. Eppoi c’è lo staff che vorrei ringraziare per il lavoro e l’entusiasmo che ci mette. In primis il direttore Glauco Ghelardoni”.

La Capannina di Franceschi: 89 anni e non sentirli.

storia la capannina di franceschi

La Capannina di Franceschi è un locale senza tempo, affascinante. Che ti seduce. Ha 89 anni e non li dimostra. Noi li festeggeremo adeguatamente in agosto aspettando il 90° nel 2019. Quando faremo una grande festa come accadde nel 1989 con Grace Jones come star. Il mondo dello spettacolo è la vita che ho scelto sin da ragazzo quando i miei genitori volevano invece che facessi il perito chimico. Ho vissuto bene e mi sono tolto tante soddisfazioni con i più grandi personaggi che frequentano questo mondo. Il libro l’ho presentato anche al Senato della Repubblica ed è stata davvero una gioia immensa . Il segreto è proprio questo. Trovare ancora grandi motivazioni e fare sempre meglio in un locale che incarna non solo il divertimento della Versilia ma rappresenta lo stile italiano nel mondo.

Segui la più antica tra le discoteche in Versilia con la piattaforma #1 della costa.


Visita il profilo di Discoteche Versilia su Pinterest.

discoteche versilia
discotecheversilia

serate weekend discoteche in versilia

Weekend discoteche in Versilia

Weekend discoteche Versilia 2018.

Info e prenotazioni (anche via SMS o WhatsApp): ☎ 347.477.477.2

Eventi in Versilia @ Twiga Beach, Maki Maki, Ostras Beach, La Capannina Forte dei Marmi, Bussola Club Versilia e Seven Apples.

Il weekend discoteche in Versilia a Maggio regala eventi imperdibili e novità mai viste prima. I locali tra Forte dei Marmi e Viareggio si sfidano con nuovi format e formule affermate, guest e resident, idee e nuove staff per decidere chi saranno i protagonisti della prossima estate in Versilia. Una gara a 7 che inizierà ufficialmente la prossima settimana con l’inaugurazione del Beach Forte dei Marmi.

info weekend discoteche in versilia

Palcoscenico e teatro di questa sfida è nel fine settimana in Versilia il lungomare che va da Forte dei Marmi a Viareggio e 24 ore su 24, 7 giorni su 7, la rete. È proprio online che la piattaforma Discoteche Versilia it con il suo seo copywriting ha fatto delle discoteche in Versilia le più cliccate sui motori di ricerca. Ma la Wikipedia della notte tra Forte dei Marmi e Viareggio è soprattutto lo strumento con cui gli utenti confrontano eventi e serate per scegliere, anche attraverso foto e video dove vivere il weekend.

Inoltre, in questa stagione la nostra costa è gettonatissima, oltre che dagli abitué della movida,  da quanti la scelgono per organizzare un addio al nubilato in Versilia, un addio al celibato, una festa di Laurea o un compleanno in discoteca.

Prenota il tuo weekend discoteche in Versilia con il sito #1 della costa.

sito weekend discoteche in versilia

Il sito Discoteche Versilia e i suoi account su Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e Youtube non offrono solo informazioni e aggiornamenti continui, ma permettono anche di riservare tavoli e cene per le serate, così da assicurarsi l’accesso ed evitare spiacevoli code fuori dal locale prescelto.

Per approfittare del servizio:   347.477.477.2 (anche via WhatsApp o SMS) e ✉ sito weekend discoteche in versiliainfo@discotecheversilia.it

Twiga Forte dei Marmi: Venerdì e Sabato nel club più elitario d’Italia.

Il weekend discoteche in Versilia si apre nella più esclusiva delle discoteche italiane: il Twiga Beach Club. Ormai un marchio conosciuto in tutto il Mondo per aver completamente riscritto le “regole della notte” da quando nel 2001 il primo Twiga è sorto al confine tra Forte dei Marmi e Viareggio.

venerdì twiga beach

Dopo il successo della settimana scorsa, Venerdì 18 Maggio il fine settimana apre con la Ladies’ Night: appuntamento che omaggia il pubblico femminile  con free drink a tutte le ragazze e le donne che entreranno tra 0.30 e l’1.30.

sabato twiga

Sabato 19 Maggio torna Stardust, la più esclusiva serata del weekend discoteche in Versilia questa settimana prevede Rudy Smaila dal vivo ad animare la cena-spettacolo e i deejay Gianni Morri e Max Gigliotti sulla console più sognata della costa.

Dinner-show dalle 21.00, tavoli prive e tavoli in discoteca  da 0.30 su prenotazione.

Prezzi Twiga e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2

Maki Maki Viareggio: Venerdì e Sabato in Darsena.

L’ultima nata tra protagoniste del weekend discoteche in Versilia  e il locale che ha il grande merito di estende il divertimento fino alla Darsena di Viareggio, punta sulle serate che hanno fatto ballare tutto l’anno il suo affezionato pubblico.

venerdi maki maki

Si parte il Venerdì serata con la sfida 90’s Power – anni 90 contro anni 2000 – e il deejay David Togni. Un trionfo di canzoni indimenticabili, icone musicali e sigle di telefilm che ripercorrono la storia di ognuno di noi.

sabato maki maki

Sabato sera al Maki Maki torna il duo Nando Galli e Cuck DJ per un Sabato sera ad alto tasso di divertimento.

Cena dalle 21.00 con l’alternativa offerta da La Churrascaria Viareggio e tavoli in discoteca da mezzanotte su prenotazione.

Prezzi MAki Maki e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2

Ostras Beach: Sabato sera over 25.

Il locale che nel primo weekend discoteche in Versilia  di Giugno ospiterà la prima Random (una festa a caso) in Versilia, Sabato 19 Maggio va in scena con la sua serata dedicata a cerca eleganza, stile e un pubblico adulto. Ad accendere il Sabato Ostras saranno la cantante e artista SONY Music Eliza G., i deejay Saint Paul & Andrew C. e il grande ritorno della vocalist Eleonora Rossi. Il tutto sarà reso ancora più bello e piacevole dalle modelle dell’agenzia Luca Scaglioni di Milano.

ostras

Cene-spettacolo dalle 21.00 e tavoli in discoteca da mezzanotte su prenotazione.

Prezzi Ostras e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2

A La Capannina di Franceschi torna Federico Scavo e porta la sua novità: SUPER BOOM.

Dopo le sue Oriental Obsession, il dj di origini fiorentine  Federico Scavo lancia la sua nuova idea di serata, a cavallo tra mondo della notte e mondo social. Per farlo sceglie La Capannina Forte dei Marmi in cui dopo tante serate si sente a casa. Insieme a lui ad animare la discoteca più antica del mondo ci saranno il resident deejay Charlie Dee, la band live, il deejay Stefano Natali e Stefano Busà al piano bar. Una serata per chi cerca un weekend discoteche in Versilia dal gusto classico.

capannina

Cene dalle 21 e tavoli in discoteca da mezzanotte su prenotazione.
Per accedere alla serata è obbligatoria la camicia per gli uomini ed il tacco per le donne. 

Prezzi Capannina e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2

Bussola Club Versilia: Sabato sera THE SHOW con Miss Toscana.

Sabato sera dalle 20.30 sul palcoscenico della Bussola Versilia  si svolgerà la finale di Miss Mondo Toscana, appuntamento del weekend discoteche in Versilia trasmesso in diretta sulle frequenze di Radio Bruno. A seguire dalle 21.30 cena-spettacolo con il deejay e showman Sandro Pozzi che animerà anche la discoteca con la voce di Sandro Replay.

bussola

Cene dalle 21 e tavoli in discoteca da mezzanotte su prenotazione.

Prezzi Bussola e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2

Discoteca Seven: il Sabato giovane e la Domenica sera della Versilia.

Il divertimento raddoppia al Seven Apples anche questa settimana. Per tutti i giovani appassionati di reggaeton, hip hop e musica dance, Sabato sera Pier Pax, Fren-G e Dj Bossi trasformeranno il club in una vera e propria una dancehall.

seven

Sarà invece la musica house di Max Aversente, Marco Bottari, Stefano Carpi e Davide Bossi Domenica sera a prolungare le emozioni del weekend discoteche in Versilia fino all’alba del lunedì.

Discoteca da mezzanotte su prenotazione.

Prezzi Seven Apples e prenotazioni:  ☎ 347.477.477.2