Archivi tag: dove vedere le partite brasile 2014

partite italia capannina

Mondiali in Capannina

Estate in Versilia 2014: le partite dell’Italia si vedono a La Capannina.

Dopo il successo azzurro sull’Inghilterra e visto il trionfo de La notte mondiale si Sabato 14 Giugno, Venerdì 20 Giugno la Capannina trasmetterà la partita Italia vs. Costa Rica.
Fallo sapere ai tuoi amici con i tasti qui sotto:
[socialring]

italia costa rica

  • ore 17.45 apertura del locale,
  • ore 18.00 proiezione della partita
  • ore 19.30 aperitivo
  • ore 21.30 cena a buffet o a menu fisso
  • ore 22.30 animazione e spettacoli
  • ora 0.00 discoteca con deejay Stefano Seppia e Riccardo Gava, special performance di Samuele Borsò, piano bar con Stefano Busà.

Info e prenotazioni, cene e tavoli in Capannina.

L’evento e l’occasione sono decisamente da non perdere, anche viste le formule decisamente concorrenziali che La Capannina di Franceschi offre per il pomeriggio e la serata.

  • invia subito un SMS, contatta via WhatsApp o chiama il 347.477.477.2 risponde Luca;
  • scrivi ora a info@discotecheversilia.it per assistenza via mail;

In più grazie al portale dedicato al meglio della notte in Versilia, puoi vedere tutte le foto di tutte le serate, i video e sapere tutto di ospiti ed eventi in programma. E’ veramente semplice: ti basta inserire la tua mail qui a destra sotto a RICEVI ALBUM E NEWS e utilizza i tuoi siti preferiti, cliccando “Mi piace” e “Segui” qui sotto:

Dove vedere le partite della nazionale in Versilia?

partite mondiali versilia vedere partite mondiali forte dei marmi dove vedere le partite dei mondiali in versiliaLa Capannina con i suoi maxischermi e il suo impianto audio è la location perfetta per goderti le partite della nazionale, il locale ideale per tifare gli azzurri impegnati nel mondiale brasiliano.

Italia vs. Costa Rica

La seconda partita azzurra ai Mondiali dalle 18.00 trasmessa in diretta a La Capannina di Franceschi. Il 20 Giugno a Recife.

Italy-Vs-Costa-Rica

Molto probabilmente in questa occasione ci saranno i time-out in campo, a causa dell’alto contenuto di umidità.

Da Repubblica.it

Vincere la partita di venerdì a Recife assicurerebbe con ragionevole certezza il passaporto per raggiungere gli ottavi di finale con 90 minuti di anticipo. Qualificazione possibile anche con due pareggi

Battere il Costarica. Quasi scontato che dopo la prova sfolgorante contro l’Inghilterra il mantra di Prandelli sia, oggi, “prendiamoci altri tre punti”. Lapalissiano, in fondo, che ad un Mondiale sia importante vincere. Eppure, stavolta può esserlo ancora di più. Perché strappare il successo contro la rivelazione Campbell e compagni nel match di venerdì a Recife assicurerebbe con ragionevole certezza il passaporto per raggiungere gli ottavi di finale con 90 minuti di anticipo. La seconda vittoria consecutiva, infatti, isserebbe l’Italia in testa a quota 6 punti: se tra Uruguay e Inghilterra finisse pari, o se dovessero imporsi gli inglesi, in virtù dello scontro diretto all’ultima tra britannici e Costarica la truppa di Prandelli sarebbe già aritmeticamente qualificata. Nel primo caso, anche come prima nel gruppo D. Un risultato che le consentirebbe di affrontare l’ultimo match pensando già alla partita successiva, la prima a eliminazione diretta, in cui tra l’altro eviterebbe la migliore del girone C, quello con Colombia, Costa D’Avorio, Grecia e Giappone: non esattamente il più competitivo della rassegna. E passare il turno con una partita d’anticipo permetterebbe a Prandelli di far tirare il fiato a giocatori fondamentali come Pirlo non più ragazzini e avere più tempo per il recupero degli infortunati.

URUGUAY UNICA INCOGNITA– Soltanto se l’Uruguay battesse la squadra di Hodgson, all’Italia il successo contro il Costarica non garantirebbe ancora il passaggio del turno, pur lasciando comunque altissime probabilità di qualificazione: gli azzurri, infatti, correrebbero il rischio di tornare a casa  nella terza gara del girone solo in caso di ko contro Cavani e Suarez, con contestuale vittoria del Costarica sull’Inghilterra: con questo scenario si ritroverebbero tre squadre a sei punti (Italia, Uruguay e Costarica). E a decidere le due qualificate e l’ordine di arrivo sarebbe la differenza reti nel girone, poi il numero di gol fatti, infine la differenza reti nei confronti diretti. Impossibile, oggi, immaginare chi la spunterebbe: ma la sorte potrebbe essere generosa abbastanza da non porre il problema in futuro.  Intanto, però, bisogna vincere. 

QUALIFICATA CON 2 PARI – Se perdere venerdì avrebbe la naturale conseguenza di ripiombare l’Italia nel dedalo della totale incertezza annullandone i vantaggi conquistati nei confronti di Uruguay e Inghilterra, anche pareggiare lascerebbe aperti grandissimi margini per una facile qualificazione per la banda Prandelli. Con due pari nelle prossime due partite infatti l’Italia avrebbe la certezza di passere il turno, pur non potendo ovviamente essere certa del primo posto nel girone. Chiudendo la prima fase con 5 punti infatti, grazie agli incroci delle avversarie, potrebbe essere raggiunta o superata soltanto da una tra Inghilterra (che nella migliore delle ipotesi potrebbe chiudere a 6 punti) e Costarica (che potrebbe arrivare invece a 7), ma non da entrambe (si incontrano all’ultimo turno). Mentre sarebbe virtualmente fuori l’Uruguay (al massimo 4 punti), cui farebbe decisamente comodo che gli azzurri superassero la Costarica nel prossimo turno, per tornare a rivedere la luce. 

Riserva ora la tua serata in Capannina.

telefono capannina